Non solo fari

Faro di Punta Tagliamento

Faro di Punta Tagliamento

Attorno ai fari molto si è detto e si vive. Da Shakespeare che nel suo sonetto 116 paragona l’amore a un faro irremovibile che mira la tempesta e mai ne viene scosso, esso è la stella di ogni sperduta nave,
remoto il suo valore, pur se il suo luogo noto – per arrivare ai tempi più recenti segnati da ristrettezze economiche.  Così il demanio ha deciso che oltre alle case cantoniere e alle caserme abbandonate anche una decina di fari italiani saranno messi in vendita e dati in concessione per almeno 50 anni.

MARE

Mare Adriatico

Che siano muniti di ottiche rotanti o fisse, ubicati in luoghi remoti o affollati, abitati o abbandonati, i 196 fari italiani continuano a suscitare emozioni, sulle cui onde giungono anche numerose candidature per diventarne guardiani. Come altre professioni, anche quella del guardiano del faro sta purtroppo scomparendo, un po’ perché  i fari in disuso sono aumentati  e la modernizzazione sta rendendo sempre più superflua la presenza di un guardiano .

MARE

Spiaggia

Che alcuni di essi siano destinati a diventare originali bed and breakfast o esclusivi resorts, sarà il tempo a dirlo. In  alcuni casi, però, sono già diventati  la meta di salutistiche passeggiate sul bagnasciuga o attraverso boschetti lasciati appositamente selvaggi in habitat protetti. I tempi cambiano, si sa, e anche i fari si adeguano.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: