Fagioli e cacao, binomio vincente

Fagioli rossi e cacao amaro

Fagioli rossi e cacao amaro

Che dire? Lo scetticismo è diventato apprezzamento. Questa ricetta semplice, semplice potrebbe far cambiare opinione a chi non ama consumare legumi, in particolare i fagioli.

Curiosando quà e là, cercando nuovi sapori e sperimentando in cucina, a volte si hanno piacevoli sorprese.

Si sa che esistono già le torte con fagioli e cacao o il gelato al gusto fagiolo, ma vedere concretizzare un’alternativa al cioccolato, sia quello super ottimo, sottile e svizzero oppure la famosa crema di nocciole piemontese è tutt’altra cosa.

Bastano 200 gr di fagioli rossi, 3 pere  dolci, 2 cucchiai di cacao amaro,  voilà, ecco pronta una crema compatta molto simile al cioccolato, ottima come dessert o da spalmare sul pane.

Fagioli rossi

Fagioli rossi

Preparazione: sciacquare i fagioli rossi già lessati (vanno bene anche quelli che si trovano al supermercato già pronti), asciugarli e metterli nel tritatutto insieme al cacao amaro, alle pere spezzettate macerate nel succo di mezzo limone e 1 cucchiaino di cannella.

Frullare il tutto finchè si ottiene una crema densa.

E’ una base che si presta a innumerevoli varianti, aggiungendo per es. frutta secca, cocco disidratato, spezie, zucchero di canna, stevia, chicchi di caffè o altri ingredienti a piacere.

Il sapore del fagiolo scompare del tutto. Provare per credere.

Il quasi-cioccolato si conserva in frigorifero, ma sarà difficile che ci resti per molto….

 

 

Annunci

La pioggia nel pineto (Gabriele D’Annunzio)

 

Tortino di grano saraceno con mousse alla frutta

Tortino di grano saraceno con mousse di frutta

Tortino di grano saraceno con mousse di frutta

Per chi non può o non vuole aggiungere altri zuccheri a quelli già offerti da madre natura, questo dolcetto delicato potrebbe togliere per un po’ la voglia di mangiare qualcosa di sfizioso. Sicuramente il suo sapore risulterà meno invadente e intenso di quello di una fetta di torta Sacher, tanto per fare un paragone a caso tra i più tentatori.

Crema di farina di grano saraceno

Crema di farina di grano saraceno

Inoltre, per chi fa fatica a limitarsi nelle quantità quando un cibo piace, ben si adatta ad essere preparato in mono dosi.

Qui di seguito vengono proposti gli ingredienti per 1 tortino con mousse di pere. Volendo preparare più pezzi basta regolare le dosi.

Ingredienti per l’impasto: 50 gr di farina di grano saraceno, 30 gr di mandorle non pelate e tritate finemente, 1 cucchiaino di cannella, 3 cucchiai di latte di soia, poco sale e un po’ di acqua tiepida.

Ingredenti del tortino

Ingredienti del tortino

Ingredienti per la mousse: 2 pere coscia,  1 cucchiaino di succo di limone, 1 cucchiaio di cacao amaro.

Realizzare una crema densa con la farina di grano saraceno, un pizzico di sale e la cannella, aggiungendo acqua tiepida un po’ alla volta, mescolando continuamente o utilizzando uno sbattitore elettrico. Versare la crema direttamente sulla piastra del forno ricoperta con carta forno leggermente unta con olio di oliva e cuocere nel forno (a gas) preriscaldato per 30 minuti a 240°, finchè l’impasto steso risulti dorato e croccante, ma non bruciaticcio.  Fare raffreddare, sminuzzarlo e ridurlo in briciole nel tritatutto. Unirlo, in una ciotola, alle mandorle tritate finemente, amalgamando il tutto con latte di soia.

Mentre l’impasto cuoce, la mousse di pera viene realizzata tagliando a pezzetti le pere e unendo il succo di limone, riducendole in polpa nel tritatutto, a cui viene aggiunto il cacao amaro prima di un ultimo giro. La mousse va poi riposta in frigo.

Il tortino pronto per il freezer

Il tortino pronto per il freezer

Procurarsi uno stampino senza fondo oppure realizzarlo con del cartone per alimenti, tipo quello dei vassoi, ritagliando e arrotolando una striscia alta circa 6 cm che formi un cerchio largo circa 8 cm, chiudendola all’esterno con lo scotch.

Mettere lo stampino su una superficie adatta ad essere successivamente posta in freezer. Versare l’impasto nello stampino, premendo con un cucchiaino. Versare sopra la mousse e porre in freezer per 30 minuti.

Quindi, se si vuole consumare subito, toglierlo dal freezer, altrimenti lasciarlo dov’è per congelarlo e degustarlo in un secondo tempo, dopo averlo lasciato a temperatura ambiente quanto basta.

La mousse di pere può essere ovviamente sostituita con altri tipi di frutta, ad esempio, l’arancia. In tal caso, non aggiungere il succo di limone e optare per un frutto molto dolce.

Si tratta di un dessert fruttato molto nutriente ed equilibrato, in quanto a contenuto zuccherino, che schiude le porte a nuovi o antichi sapori, ma che ovviamente si presta a varianti più stuzzicanti con aggiunta di zucchero (meglio se poco) o di un liquorino a piacere al posto del latte di soia. De gustibus.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: