Torta alle ciliegie e mandorle

Torta ciliegie e mandorle, senza zucchero

Scoperto per caso l’abbinamento vincente ciliegia-mandorla e sbirciando tra le ricette classiche è nata l’ispirazione per questa ricetta facilissima, dal risultato più che passabile.

Naturalmente si basa sul principio di utilizzare solo lo zucchero contenuto nella frutta e le ciliegie, quando sono dolci e belle mature, ne contengono abbastanza per rendere inutili altre aggiunte. Per lo meno può pensarla così chi ormai si è disintossicato da certi sapori stucchevoli che coprono quelli naturali e autentici.

Ingredienti: 400 gr di ciliegie (si intende il peso non snocciolato) dolci e mature, 200 gr di mandorle pelate, tritate fini, 100 gr di farina di farro, ½ cucchiaino di sale, acqua.

Preparazione: in una terrina mescolare la farina di farro e di mandorle,il sale e la metà delle ciliegie a pezzetti. Incorporare poca acqua (meno di 1 bicchiere) finché si ottiene un impasto abbastanza morbido, ma non troppo fluido.

Foderare una teglia ø 22  cm con carta da forno bagnata e strizzata. Versare l’impasto e livellare la superficie su cui verranno messe le restanti ciliegie, snocciolate e tagliate a metà. Cuocere per 1 ora circa a 200° o regolarsi in base al proprio forno.

Flaugnarde con mele e mandorle

Flaugnarde con mele e mandorle

Flaugnarde con mele e mandorle

Ispirata al clafoutis, precedentemente elaborato e gustato in versione personale, ecco la variante con mele e mandorle.

Ingredienti: 500 gr di mele golden (circa 3, 4 frutti)-  2 limoni non trattati – 150 gr di mandorle non pelate, di cui 100 gr tritate molto fini – 100 gr di farina di grano saraceno – 2 uova – 100 gr di ricotta magra – mezzo bicchiere di vino bianco – un pizzico di sale – cannella in polvere.

Lavare e sbucciare le mele. Ridurle a cubetti e lasciarle macerare, spolverizzate con un cucchiaino di cannella, nel succo di mezzo limone e mezzo bicchiere di vino bianco.

Tritare le mandorle nel mixer fino a ridurle in farina che viene poi mischiata insieme a quella di grano saraceno in una terrina, con l’aggiunta di un pizzico di sale.

Stemperare la ricotta in un pentolino a fuoco basso, finchè si ammorbidisce. Spegnere e inserire la scorza tritata molto fine di 2 limoni non trattati e un cucchiaino di cannella. Mischiare bene.

Montare le 2 uova intere finchè si ottiene una consistenza spumosa. In una terrina, incorporare le uova, la ricotta  e le farine preparate precedentemente, lavorando l’impasto con una frusta elettrica, mentre si uniscono tutti gli ingredienti, fino ad ottenere una pastella.

Foderare una pirofila con carta da forno bagnata e ben strizzata. Versare sulla base le mandorle intere (circa 50 gr), le mele a cubetti e in ultimo la pastella. Livellare la superficie con una spatola o un cucchiaio.

Cuocere in forno (a gas) a 240° per 45 / 50 minuti, non direttamente sulla piastra. Spegnere e lasciare in forno per altri 10 minuti.

Rovesciare la pirofila con il dolce su un piatto grande. Quindi, rimuovere la carta. Si gusta tiepido o freddo.

Considerando la discreta quantità di mele che cuocendo diventa ancora più dolce, non necessita dell’aggiunta di altro zucchero.

Torta con pere, mele, mandorle e farina di grano saraceno

Torta con mele, pere, mandorle e farina di grano saraceno

Torta con mele, pere, mandorle e farina di grano saraceno

All’aroma di limone, questa torta è una variante di quelle precedenti, fatte con farina di grano saraceno.

Ingredienti: 100 gr farina di grano saraceno – 100 gr di nocciole tritate molto fini –  50 gr di mandorle non pelate e spezzettate – 2 limoni non trattati – 2 mele – 2 pere – 1 uovo – 2 cucchiaini di cannella – 1 pizzico di sale – mezzo panetto di lievito di birra (12 gr).

Preparazione:

Lavare le  mele e le pere. Tagliare 1 mela a fettine molto sottili con la buccia. Passarle al forno sulla piastra foderata con carta da forno per circa 40 minuti a 240° (forno a gas), rigirandole.

Sbucciare e ridurre a cubetti 1 mela e 2 pere. Lasciarle macerare nel succo di mezzo limone e 2 cucchiaini di cannella. Tritare finemente la scorza dei 2 limoni, ottenuta con un pelapatate.

In una terrina mischiare la farina di grano saraceno e le nocciole tritate. Aggiungere un pizzico di sale, 1 uovo intero, la scorza dei 2 limoni, le mandorle spezzettate, le fettine di mela passate al forno spezzettate, l’altra mela e le pere a cubetti. Mischiare bene. Sbriciolare nell’impasto il lievito tenuto a temperatura ambiente.

Poco alla volta aggiungere acqua tiepida (circa 1 bicchiere) ed ottenere un impasto molto cremoso e semi-liquido.

Foderare una teglia diam. 18 cm con carta da forno bagnata e strizzata. Versare l’impasto e infornare, non a diretto contatto con la piastra, a 240° (forno a gas) per 40 min. e per altri 20 minuti a 200°.

Per rimuovere la carta da forno, rovesciare la torta fra due piatti.

Far raffreddare e servire.

Perchè utilizzare le fettine di mela passate al forno per dolcificare? Perchè risultano più dolci della mela grattugiata.

 

 

 

 

 

 

 

Torta morbida con mousse di fragole

Torta morbida con mousse di fragole

Torta morbida con mousse di fragole

A un primo sguardo distratto, potrebbe sembrare una torta salata a base di carne, salsiccia e ragù, invece no. Si tratta di una torta molto soffice che nulla ha da invidiare al più morbido, tradizionale Pan di Spagna.

Sarà stata fortuna, chissà, ma il risultato ha stupito anche chi l’ha sperimentata e preparata.

Ecco ingredienti e ricetta:

Per la mousse e la decorazione – 350 gr di fragole, 100 gr di ricotta magra, 50 gr. di mandorle non pelate ridotte a farina, 1 uovo, la scorza di 2 limoni non trattati, 1 cucchiaino di cannella, 1 mela grattugiata, 2 o 3  cucchiai di cocco grattugiato, Lavare e tagliare a pezzetti 350 gr di fragole, passarle al mixer o frullarle. Versare la polpa ottenuta in una terrina e aggiungere 1 mela grattugiata. Mescolare.

Il un pentolino stemperare la ricotta con l’uovo intero. Far cuocere a fuoco basso per qualche minuto, mescolando sempre. Spegnere e aggiungere 1 cucchiaino di cannella e la scorza di limone tritata molto fine. Far raffreddare e porre in frigo.

Per la base – mischiare in una terrina 100 gr di farina di grano saraceno e 100 gr. di nocciole non pelate tritate finemente. Aggiungere un pizzico di sale, 1 uovo, 1 mela grattugiata e mescolare bene. Per ultimo, aggiungere mezzo panetto di lievito di birra sbriciolato e tenuto a temperatura ambiente. Mescolare molto bene e aggiungere poca acqua (l’equivalente di mezza tazzina di caffè circa). Continuare a mescolare finchè si ottiene un impasto cremoso, ma non liquido.

Per la decorazione – tritare al mixer le mandorle non pelate. Aggiungere un pizzico di sale, un paio di cucchiai di olio di oliva e un paio di cucchiai di cocco grattugiato. Mischiare, ottenendo una specie di granella.

Foderare una teglia rettangolare cm 20 x cm 25 con un foglio di carta da forno bagnata e ben strizzata. Versare l’impasto della base e livellare. Riempire con la mousse e cospargere la superficie con la granella di mandorle.

Cuocere in forno (a gas) caldo, non a contatto diretto con la piastra, per 40 minuti a 240° e altri 20 minuti a 200°. A fine cottura, lasciare la torta nel forno spento per circa mezz’ora. Quindi, appoggiarla su un vassoio insieme allo strato di carta. Utilizzando una spatola togliere delicatamente la carta. Far raffreddare molto bene, tagliare e servire. Ne escono 6 fette quadrate.

 

Torta alle fragole

Torta alle rragole

Torta alle fragole

Sull’onda del precedente articolo Accadeva nelle cucine italiane del 1600 e 1700 ecco la ricetta per una torta alle fragole del 1700, riveduta e personalizzata.

Ingredienti:

250 gr di fragole – 250 gr di mandorle non pelate – 100 gr di ricotta fresca, magra (non confezionata) – 1 mela e mezza – 2 uova – sale – cannella in polvere.

Preparazione:

Lavare e pulire le fragole. In una terrina versare 50 gr di mandorle macinate fini, il rosso di 1  uovo (tenendo da parte l’albume), 1 mela e mezza grattugiata, la ricotta e mezzo cucchiaino di cannella. Mescolare bene e riporre in frigo per 30 minuti. Quindi, passare al mixer per qualche minuto. Versare nuovamente nella terrina e aggiungere le fragole, tagliate a metà.

Nel frattempo si prepara l’impasto, mischiando in una terrina capiente 200 gr. di mandorle tritate finemente, un pizzico di sale, l’uovo intero e l’albume dell’altro uovo. Mescolare bene e impastare. Se non si riesce ad impastare, perchè la consistenza non è abbastanza solida, si possono aggiungere altre mandorle tritate o qualche cucchiaio di cocco grattugiato all’impasto. Fare una palla e stendere con il mattarello tra due fogli di carta da forno leggermente unti con olio di oliva. Deve risultare un disco di 20 cm circa di diametro per la rispettiva teglia, più un bordo alto circa 3 cm.

Sollevare l’impasto steso insieme al foglio sottostante e adagiarlo nella teglia. Formare il bordo e livellare con un cucchiaio. Riempire la base della torta con la farcitura e livellare.

Cuocere in forno a gas già caldo a 240° per 50 minuti, non a diretto contatto con la piastra.

Far raffreddare molto bene e, a piacere, decorare con le restanti fragole, oppure servire così com’è.

 

Plumcake con noci e mele

Plumcake con noci e mele

Plumcake con noci e mele

Un’ idea per una colazione sostanziosa, ma salutare, un dessert rustico o una merenda saziante? Ecco la ricetta per un mega plumcake da 1 kg, senza zucchero aggiunto, ma solo con quello della frutta (mele, noci, mandorle). Ne basta una fetta larga 3 – 4 cm per ottenere 8 – 9 porzioni. Lo stampo utilizzato è lungo 30 cm.

Ingredienti: 

150 gr di farina di grano saraceno, 150 gr di mandorle non pelate e tritate finemente (nel mixer), 3 mele, 150 gr noci già sgusciate, la scorza di 2 limoni non trattati,  1 uovo, 2 cucchiai di cacao amaro, cannella in polvere, 1 pizzico di sale, 1 panetto di lievito (25 gr), acqua tiepida.

Preparazione: 

Plumcake da 1 kg

Plumcake da 1 kg

Lavare e sbucciare 2 mele. Ridurle a cubetti piccoli. Farle macerare nel succo di mezzo limone, spolverizzate con poca cannella, oppure abbondante, mischiata a noce moscata o altre spezie (ad. es. zenzero), secondo i gusti personali. Riporre in frigo. In una terrina capiente versare la farina di grano saraceno e quella ottenuta dalle mandorle tritate. Mescolare. Aggiungere 1 mela grattugiata, l’uovo intero, il sale, la scorza di 2 limoni tritata finemente, le mele a cubetti e le noci spezzettate grossolanamente, tenendone da parte alcune. Mescolare sempre mentre si aggiungono i vari ingredienti.

Sbriciolare il lievito (tenerlo a temperatura ambiente prima dell’utilizzo) nell’impasto e iniziare ad aggiungere acqua tiepida poco alla volta fino ad ottenere un impasto cremoso, piuttosto solido.

Foderare lo stampo con carta da forno bagnata e strizzata, adagiare sul fondo qualche noce intera e versare l’impasto. Livellarlo con un cucchiaio e infornare.

Si cuoce in forno preriscaldato per 30 min. a 240° (forno a gas) e successivi 30 minuti a 200°, tenendolo sollevato dalla piastra con una griglia o altro supporto.

A fine cottura lasciare intiepidire un pò, quindi sollevarlo dallo stampo e adagiarlo su un vassoio. Precedere a staccarlo dalla carta da forno. Se la cottura è andata a buon fine, si staccherà facilmente.

Far raffreddare del tutto e tagliare a fette non troppo sottili. Servire e gustare al momento oppure conservare il plumcake intero in un contenitore ermetico per 2 o 3 gg.

Torta di mele, mandorle e ricotta

Torta di mele, mandorle e ricotta

Torta di mele, mandorle e ricotta

Mele un po’ speziate, adagiate sopra un morbido tappeto di ricotta e aroma di limone. Perchè non provare questa ricetta, semplice e gustosa? Ecco cosa serve:

Per la crema di ricotta –  200 gr circa di ricotta fresca e magra (non confezionata), 1 mela grattugiata, cannella in polvere, 2 cucchiai di cacao amaro, 1 uovo intero, la scorza di 1 limone non trattato. Eventuale cocco grattugiato (2 cucchiai).

Per la base – 150 gr di mandorle non pelate, tritate finemente, 1 uovo intero, un pizzico di sale

Procurarsi altre 2 mele che verranno tagliate a fettine e lasciate macerare nel succo di mezzo limone e una spolverata di cannella, mentre si prepara il tutto.

Preparazione

In una terrina mescolare bene la ricotta insieme all’uovo e al cacao. Porre in un pentolino e fare cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti, mescolando continuamente. Lasciare intiepidire. Passare al mixer e poi aggiungere la scorza di limone e la mela grattugiata. Mescolare bene e riporre la crema in frigo.

In una terrina grande preparare la base impastando la farina di mandorle con l’uovo e un pizzico di sale. Se l’impasto risulta troppo appiccicoso, utilizzare altra farina di mandorle.

Stendere la pasta così ottenuta tra due strati di carta da forno leggermente unta con olio di oliva. Formare un disco per una teglia di diam. 18 cm più il bordo.

Porre il disco insieme al foglio sottostante di carta forno nella teglia e formare un bordo alto circa 2 cm.

Riempirlo con la crema di ricotta, livellare e porre sopra le fettine di mela. Spennellare con poco albume, precedentemente messo da parte ed eventualmente spolverare con cocco grattugiato.

Cuocere in forno a 240° per 1 ora circa. (forno a gas).

Lasciare raffreddare e servire.

 

 

Torta di mandorle con crema pasticcera

Torta di mandorle con crema pasticcera

Torta di mandorle con crema pasticcera

L’aspetto, il profumo e il sapore di questa torta sono molto invitanti anche se la ricetta non prevede l’utilizzo di burro, farine, latte e zucchero. Quest’ultimo, naturalmente, può essere aggiunto nella preparazione per soddisfare i palati più esigenti.

Ingredienti per la crema: 300 gr clementine dolci (il peso si riferisce al frutto già sbucciato ed equivale a 6 frutti), 2 limoni non trattati, 125 gr fagioli cannellini (già lessati e sgocciolati), 2 uova, cannella in polvere (poca).

Clementine, mandorle e limone

Clementine, mandorle e limone

Preparazione: nel mixer frullare le clementine insieme ai cannellini. Versare il contenuto in una terrina e aggiungere una spruzzata di cannella. Incorporare le uova intere. Mescolare  e lavorare con lo sbattitore elettrico, finchè si ottiene una crema spumosa. Aggiungere la scorza di due limoni.  Versare in un pentolino e cuocere a fuoco medio, mescolando, per circa 20 minuti. Far intiepidire e passare nuovamente nel mixer per qualche minuto. Riporre in frigorifero.

Ingredienti per la base: 150 gr mandorle non pelate, tritate finemente, 1 uovo, 1 pizzico di sale.

Preparazione: Dopo aver  ridotto le mandorle in farina, porla in una terrina grande. Aggiungere l’uovo e un pizzico di sale. Mescolare e impastare. Se il composto non risulta solido, aggiungere altre mandorle tritate o qualche cucchiaio di cocco grattugiato. Formare una palla e stenderla con il mattarello tra due strati di carta da forno leggermente unta con olio di oliva. Creare un disco che sia sufficiente a ricoprire una teglia rotonda ø 18 cm più un bordo di 2 cm. Foderare la teglia con carta forno e adagiare il disco di pasta. Formare il bordo e riempire la base con la crema. Decorare con qualche mandorla.

Cuocere per 1 ora a 240° nel forno a gas preriscaldato. Sfornare, lasciare intiepidire e servire.

BISCOTTONI DI MANDORLE A COLAZIONE

Biscottoni alle mandorle

Biscottoni alle mandorle

Mentre fuori nebbia, freddo e smog la fanno da padroni incontrastati, che cosa c’è di meglio se non iniziare la giornata con il profumo di qualcosa di gradevole che cuoce nel forno?

Ecco un esempio semplice che non prevede lo zucchero, tanto è nutriente lo stesso, ma chi vuole può aggiungerlo.

Ingredienti:

100 gr di mandorle non pelate

30 gr di cocco grattugiato

2 uova intere

un pizzico di sale

50 gr latte di soia

Preparazione:

Preriscaldare il forno a 240° . Tritare finemente le mandorle nel mixer, aggiungere il cocco e il latte di soia,  tritare ancora per qualche minuto. Versare l’impasto in una terrina, aggiungere un pizzico di sale e le uova intere. Mescolare bene.

Biscottoni a colazione

Biscottoni a colazione

Sulla piastra rivestita con carta forno leggermente unta con olio di oliva, versare l’impasto con un cucchiaio, meglio se grande, e creare 9/10 mucchietti. Decorare con qualche mandorla. Fare cuocere per 15 minuti a 240° (forno a gas) e poi abbassare la temperatura a 180°. Far cuocere per altri 15 minuti, finchè i biscotti risultino dorati.

Si conservano in un contenitore ermetico e sono ancora più gustosi il giorno dopo. Quindi, si possono preparare la sera prima per la colazione del mattino, accompagnandoli per es. con orzo e cannella.

 

Torta con mandorle, cacao e fagioli rossi

Torta con mandorle, cacao e fagioli rossi

Sperimentando in cucina, si può realizzare questa torta senza zucchero. Se proprio non si può farne a meno del sapore dolce più deciso, una volta pronta, si può spolverizzare con zucchero a velo.

Ingredienti per l’impasto (4/5 porzioni)

150 gr di mandorle non pelate – 1 uovo – sale –

Ingredienti per il ripieno:

125 gr di fagioli rossi lessati (peso sgocciolato) – cacao amaro – cocco grattugiato  – 30 gr circa di mandorle non pelate –  1 cucchiaino di cannella – caffè in grani – latte di soia (circa 2 cucchiai)

Occorrente: 

1 teglia ø 16 cm, carta da forno, mixer, sbattitore

Preparazione:

Per preparare il ripieno mettere nel mixer i fagioli sciacquati e sgocciolati, 2 cucchiai abbondanti di cacao amaro, 3 cucchiai di cocco grattugiato, 1 cucchiaino di cannella e poco latte di soia. Dopo aver ottenuto una crema molto solida, porla in un contenitore. Aggiungere 15/20 mandorle e 2 cucchiai di caffè in grani, il tutto  tritato grossolanamente. Mischiare bene con un mestolo di legno.

L’impasto della torta si ottiene tritando finemente 150 gr mandorle non pelate. Porre la farina così ottenuta in una terrina piuttosto grande e aggiungere un pizzico di sale e il giallo dell’uovo. Montare il bianco a neve e incorporarlo alla farina un po’ alla volta, mischiando bene. Tenere da parte una piccola quantità di bianco montato a neve che servirà per spennellare la torta.

Lavorare l’impasto nella terrina con le mani, aggiungendo eventualmente un po’ di cocco grattugiato, fino ad ottenere una palla molto consistente che verrà poi divisa in due parti uguali.

Porre una parte dell’impasto tra due strati di carta da forno leggermente unta con olio di oliva. Stenderla con un mattarello formando un disco di circa 18 cm. Staccare delicatamente il disco di pasta dalla carta, usando all’occorrenza una paletta e stenderla nella teglia foderata con carta da forno, creando un bordo alto circa 2 cm.

Ripetere lo stesso procedimento per creare il secondo disco di pasta che servirà per ricoprire la torta.

Stendere il ripieno sulla base della torta, utilizzando un cucchiaio. Ricoprire il ripieno con il secondo disco di pasta di mandorle e chiudere bene ai bordi. Bucherellare la superficie con una forchetta. Spennellare con il restante albume montato a neve, quindi spolverizzare con il cocco grattugiato.

Cuocere nel forno preriscaldato a 240° (forno a gas) per 40 minuti.

L’aroma del caffè, insieme al cacao amaro, copre del tutto la presenza dei fagioli rossi, utilizzati per sostituire la farina e creare la giusta consistenza del ripieno.

Voci precedenti più vecchie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: