Tripudio di mandorle e pistacchi

Torta di mandorle e pistacchi, senza zucchero

Che una buona torta debba per forza contenere gli ingredienti classici è un altro mito da sfatare. Questo è l’ennesimo esperimento che lo conferma: niente lievito, niente uova, niente zucchero, niente burro, ma allora che torta è? Eppure… si mangia volentieri e si gusta.

Ingredienti: 100 gr di farina di pistacchi (di Bronte) – 100 gr di mandorle pelate, macinate – 100 gr di mandorle non pelate – 100 gr di farina di farro integrale – 2 mele – 1 cucchiaino scarso di sale

Preparazione: versare in una terrina la farina di farro, quella di pistacchi e le mandorle pelate tritate molto fini. Grattugiare due mele e aggiungerle alle farine, insieme al sale. Lavorare l’impasto con un mestolo di legno. Non è necessario aggiungere acqua.

Versare l’impasto in una teglia ø  20 cm  foderata con carta forno bagnata e strizzata. Cuocere in forno preriscaldato per 30 min. a 240° (forno a gas) e altri 15 min. a 200°. Far raffreddare e rimuovere la carta forno.

La torta resta bassa, ma la consistenza è morbida, più solida sulla superficie arricchita dalla fragranza delle mandorle tostate.

Annunci

Torta di prugne e cannella

Torta di prugne e cannella

Inseguendo le stagioni, anche se bizzarre, ecco il periodo delle prugne rosse da utilizzare per questa ricetta velocissima e semplicissima.

Ingredienti: 200 gr circa di prugne rosse (peso finale di 7 frutti, privati di nocciolo e buccia) – 150 gr di mandorle pelate, tritate fini –  100 gr di farina di farro bio – 2 mele golden –  cannella in polvere – mezzo cucchiaino di sale.

Pronta per il forno

Preparazione: Tagliare a fettine sottili le prugne, private della buccia. In una terrina capiente mischiare la farina di farro con le mandorle tritate, le mele grattugiate, il sale e un cucchiaino di cannella.  Lavorare l’impasto che risulterà molto morbido, ma non liquido (non è necessario aggiungere acqua).

Stenderlo in una teglia diam. 18 cm  foderata con carta da forno bagnata e strizzata. Ricoprire con le prugne. Infornare in forno già caldo e cuocere, regolandosi con il proprio forno (a gas, per 30 minuti a 240° e altri 15  minuti a 200°).

Far intiepidire e rimuovere delicatamente la carta da forno. L’abbinamento cannella-prugne è ottimo e, quindi,  una leggera spolverata di cannella darà il tocco finale.

La consistenza dell’impasto ricorda un po’ la pasta di mandorle, ovviamente meno dolce di quella tradizionale.

Si tratta comunque di un sapore delicato, ancora più raffinato se gustato alcune ore o il giorno dopo la preparazione.

 

Torta al cioccolato zuccherata con la frutta

Torta al cioccolato sugar free

Torta al cioccolato sugar free

Una torta al cioccolato fondente 99% può essere una  follia? Forse, ma gli esperimenti in cucina sono sempre un po’ bizzarri. Così, ecco il risultato, dopo qualche ora.

Infatti, per preparare questa torta occorre un po’ di tempo, perchè anche la farcitura richiede il suo tempo. Innanzitutto è meglio preparala prima. E’ una mousse che sembra un po’ una marmellata e si potrebbe gustare anche da sola, perchè è molto deliziosa, oltre che molto semplice da preparare. E’ probabile che si possa fare anche con molti altri tipi di frutta. La prossima sarà alle prugne scure e zenzero. Chissà quale sarà il risultato? Questa, invece, si prepara con 2 pere piuttosto grandi, 1 mezza mela, semi di chia e acqua.

Preparazione della mousse: lavare, sbucciare (se non è frutta bio) e tagliare a pezzettini le pere e la mezza mela. Porre la frutta in una pentola bassa e aggiungere 2 cucchiaini di semi di chia (rendono il composto un po’ gelatinoso) e un mezzo bicchiere di acqua. Cuocere a fuoco medio-basso per circa 30 minuti. Far intiepidire, frullare e aggiungere 1 cucchiaio di vino bianco. Quindi, riporre in frigorifero.

Preparazione dell’impasto: Tagliare a fette sottili 1 mela e passarle al forno per circa 30 minuti a 240° sulla piastra rivestita con carta forno, rigirandole dopo un quarto d’ora. Una volta pronte verranno tritate finemente e serviranno al posto dello zucchero nell’impasto.

Nel frattempo sciogliere con 4 cucchiai d’acqua circa 30 gr di cioccolato fondente al 99% a bagnomaria.  Con una frusta sbattere 2 tuorli. Aggiungere 4/5  gocce di olio essenziale di vaniglia (servono a rendere meno amaro il gusto del cioccolato) e unirvi il cioccolato appena sciolto e lasciato raffreddare.

torta

Risultato finale della torta al cioccolato

Montare i due albumi a neve. Unire la mela tritata e incorporare la metà degli albumi al cioccolato e ai tuorli.

L’altra metà degli albumi va aggiunta alla farina composta da 150 gr di farina di mandorle non pelate tritate fini e 150 gr di farina di grano saraceno + 1 pizzico di sale. Dopo aver mescolato delicatamente aggiungere alla farina e agli albumi l’altra parte (albumi montati a neve con la mela tritata, tuorli e cioccolato).  Quindi, incorporare poco alla volta dell’acqua, circa 1 terzo di bicchiere, per rendere l’impasto cremoso, ma solido.

Versarlo in una teglia ø 16 cm foderata con carta da forno bagnata e strizzata. Cuocere in forno su una griglia  a 240° per 30 minuti, poi abbassare a 200° e continuare la cottura per altri 15 minuti. Far intiepidire nel forno e porre la torta con il foglio di carta forno su un  piatto o un piano.

Tagliarla a metà, ricavando 2 dischi della stessa altezza e farcire con la mousse di pere. Ricoprire con la l’altra metà della torta e spennellare superficie e lati con la restante mousse.

E infine: sciogliere in un pentolino a bagnomaria il restante cioccolato con dell’acqua (circa 1/3 di bicchiere). Far raffreddare e versarlo direttamente dal pentolino sulla torta, iniziando dai lati verso il centro.

Far raffreddare in frigorifero, quindi togliere delicatamente il foglio di carta forno e porre la torta su un piatto.

Ricapitolando, questi sono gli ingredienti necessari: 150 gr di mandorle tritate fini – 150 gr di farina di grano saraceno – 1 pizzico di sale – 4 uova – 50 gr di cioccolato fondente 99% – olio essenziale di vaniglia per uso alimentare – 2 pere grandi – 1 mela e mezza grandi – 1 cucchiaio di vino bianco – 2 cucchiaini di semi di chia – acqua.

Si conserva in frigorifero e si gusta al meglio dopo qualche ora. Per la cottura, si intende nel forno a gas.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: