Dolce multistrato

Dolce multistrato

Via di mezzo fra tirami sù, zuppa inglese e dolce mattonella, questa preparazione multistrato si presenta molto morbida e cremosa.

Pur non essendo propriamente “light” per la presenza piuttosto abbondante di mascarpone e formaggio spalmabile, che comunque una-tantum ci si può anche concedere, si distingue per il basso contenuto zuccherino. Un contenuto che, ovviamente, è variabile a seconda dei gusti e delle preferenze, perché il vantaggio di prepararsi da sé i dolci (e il cibo in generale) è sopratutto quello di poter dosare gli ingredienti e sperimentare abbinamenti de gustibus.

Base di farina di mandorle e grano saraceno

Ingredienti per la base: 100 gr di farina di mandorle – 100 gr di farina di grano saraceno – due mele – un pizzico di sale – 2 cucchiai di olio di semi (di girasole)

Ingredienti per la crema: 200 gr di mascarpone – 200 gr di formaggio spalmabile – latte di mandorla (qui, non zuccherato) – 7 / 8 gocce di olio essenziale di vaniglia – 1 pizzico di cannella – caffè istantaneo ed espresso – latte di mandorla – 2 cucchiaini di stevia

Preparazione della crema: lavorare con la frusta elettrica il mascarpone e il formaggio a cui è stato aggiunto 1 o 2 bicchieri di latte di mandorla e caffè istantaneo. Il dosaggio dipende dai gusti personali; qui sono stati utilizzati 2 cucchiaini di caffè istantaneo in 2 bicchieri di latte di mandorla. Quando la crema ha raggiunto la consistenza desiderata, aggiungere l’olio essenziale di vaniglia, la cannella, la stevia e mescolare bene. Quindi, riporre in frigo.

Preparazione della base: in una terrina mischiare le due farine, due mele grattugiate, il sale e l’olio di semi. Mischiare finché viene raggiunta una consistenza molto morbida, eventualmente aggiungendo del latte di mandorla.

Stendere l’impasto su una teglia molto larga, rivestita con carta da forno bagnata e strizzata, disponendolo in uno strato molto basso.

Cuocere in forno (a gas) per circa 30 minuti a 200° o regolarsi in base al proprio forno.

Far raffreddare la base, quindi ritagliarla in 3 parti uguali. Procedere a strati, spennellando ogni strato della base con il caffè fatto con la moka e  abbondante crema. Spolverizzare l’ultimo strato, ricoperto di crema, con cacao amaro.

Riporre nel freezer per il tempo necessario a solidificare il tutto.

 

Torta fresca di albicocche, lavanda e caffé

Torta di albicocche, lavanda e caffè

Uno strano effluvio di aromi misti aleggerà nell’aria mentre si prepara questa torta. Innanzitutto, sarà l’abbinamento lavanda – caffè a stupire, sempre che non si abbia già gustato quello lavanda – albicocca, presente  in molte ricette di torte nostrane. Ecco la ricetta, senza uova, senza latte, senza burro e senza lievito… eppure dal risultato soddisfacente.

Ingredienti per la marmellata di albicocche: 300 gr di albicocche molto mature (il peso si riferisce ai frutti snocciolati) – 15 gr di semi di chia, – 1 goccia di olio essenziale di lavanda ad uso alimentare – 2 cucchiaini di stevia (opzionali).

Ingredienti per la base: 200 gr di farina di farro – 50 gr di farina di grano saraceno – 3 mele Golden – 85 ml di caffè espresso – 2 cucchiai di cacao amaro – 5 cucchiai di olio di semi (di girasole).

Marmellata di albicocche, con semi di chia

Preparazione della marmellata: versare le albicocche ridotte a piccoli pezzi in una casseruola. Aggiungere i semi di chia e scaldare a fuoco medio per qualche minuto, mescolando. Quindi, passare al mixer e rimettere la polpa così ottenuta  sul fuoco. Portare ad ebollizione per qualche minuto. Spegnere e fare raffreddare. Aggiungere una goccia di olio essenziale di lavanda e mischiare molto bene la marmellata, a cui volendo, si possono aggiungere un paio di cucchiaini di stevia.

Preparazione della base: In una terrina amalgamare le due farine con le mele grattugiate, mescolando accuratamente. Aggiungere il caffè freddo e, sempre mescolando molto bene, inserire il cacao amaro, il sale e l’olio di semi.

Foderare una teglia ø 20 – 22 cm con carta da forno bagnata e strizzata. Versarvi l’impasto della base che risulterà molto denso e cremoso. Aiutandosi con un cucchiaio, formare un bordo. Se durante la cottura il centro della base si solleva, punzecchiare con una forchetta a fine cottura,  Cuocere per 45 minuti a 200° (forno a gas),

Far raffreddare e versare la marmellata sulla superficie. Porre in frigo per il tempo necessario affinché la torta raggiunga il grado di freschezza desiderato. Per un raffreddamento più veloce, riporre in freezer.

La marmellata ottenuta con questa ricetta rappresenta un’ottima alternativa a quella classica e dolcissima, che copre i sapori naturali degli ingredienti.

 

Cake with fresh apricots, lavender and coffee

A strange mix of pleasant and intense aromas will fill the air, while preparing this cake. First of all, the combination of lavender and coffee will be amazing, provided that the match of lavender  with apricots, which is the basic mix of a number of local homemade cakes, is unknown. Probably and necessarily, a well-balanced mix of unusual ingredients is essential for a successful outcome. Beyond personal preferences, this recipe  with no eggs, no milk, no butter neither yeast might be a surprising experiment.

Apricot jam – ingredients: 300 g very ripe apricots (the weight refers to the pitted fruit) – 15 g chia seeds, – 1 drop of essential lavender oil for cooking  use – 2 teaspoons of stevia (optional).

Cake base – ingredients: 200 g  spelt flour – 50 g obuckwheat flour – 3 Golden Delicious apples – 85 ml espresso coffee – 2 tablespoons bitter cocoa – 5 tablespoons seed oil (sunflower) – 1 teaspoon salt.

Jam preparation: pour the apricots reduced to small pieces in a saucepan. Add  the chia seeds and cook at medium heat for a few minutes, stirring. Put the pulp in the blender and then cook again, bringing to the boil for a few minutes. Switch off and let it cool. Add a drop of lavender essential oil and mix.  Optionally,  a couple of teaspoons of stevia can be added. Store in the fridge.

Base preparation: mix both flours in a bowl, adding three grated apples. Stir thoroughly. While mixing, add  the cold coffee, the bitter cocoa, the salt and the seed oil.

Pour the base mixture, which will be very dense and creamy, in a cake pan large ø cm 20 or 22, lined with wet and squeezed parchment paper. Form an edge by using a spoon.  If the cake rises in the heath of the oven, prick with a fork at the end of cooking, Cook 45 minutes at 200 ° (gas oven),

Let the base cool and pour the jam on top. Place in the fridge or freezer for a reasonable time up to the desired cooling.

The jam obtained by this recipe is an excellent alternative to the classic and very sweet one, which alterates the natural flavors of the ingredients.

Torta con mandorle, cacao e fagioli rossi

Torta con mandorle, cacao e fagioli rossi

Sperimentando in cucina, si può realizzare questa torta senza zucchero. Se proprio non si può farne a meno del sapore dolce più deciso, una volta pronta, si può spolverizzare con zucchero a velo.

Ingredienti per l’impasto (4/5 porzioni)

150 gr di mandorle non pelate – 1 uovo – sale –

Ingredienti per il ripieno:

125 gr di fagioli rossi lessati (peso sgocciolato) – cacao amaro – cocco grattugiato  – 30 gr circa di mandorle non pelate –  1 cucchiaino di cannella – caffè in grani – latte di soia (circa 2 cucchiai)

Occorrente: 

1 teglia ø 16 cm, carta da forno, mixer, sbattitore

Preparazione:

Per preparare il ripieno mettere nel mixer i fagioli sciacquati e sgocciolati, 2 cucchiai abbondanti di cacao amaro, 3 cucchiai di cocco grattugiato, 1 cucchiaino di cannella e poco latte di soia. Dopo aver ottenuto una crema molto solida, porla in un contenitore. Aggiungere 15/20 mandorle e 2 cucchiai di caffè in grani, il tutto  tritato grossolanamente. Mischiare bene con un mestolo di legno.

L’impasto della torta si ottiene tritando finemente 150 gr mandorle non pelate. Porre la farina così ottenuta in una terrina piuttosto grande e aggiungere un pizzico di sale e il giallo dell’uovo. Montare il bianco a neve e incorporarlo alla farina un po’ alla volta, mischiando bene. Tenere da parte una piccola quantità di bianco montato a neve che servirà per spennellare la torta.

Lavorare l’impasto nella terrina con le mani, aggiungendo eventualmente un po’ di cocco grattugiato, fino ad ottenere una palla molto consistente che verrà poi divisa in due parti uguali.

Porre una parte dell’impasto tra due strati di carta da forno leggermente unta con olio di oliva. Stenderla con un mattarello formando un disco di circa 18 cm. Staccare delicatamente il disco di pasta dalla carta, usando all’occorrenza una paletta e stenderla nella teglia foderata con carta da forno, creando un bordo alto circa 2 cm.

Ripetere lo stesso procedimento per creare il secondo disco di pasta che servirà per ricoprire la torta.

Stendere il ripieno sulla base della torta, utilizzando un cucchiaio. Ricoprire il ripieno con il secondo disco di pasta di mandorle e chiudere bene ai bordi. Bucherellare la superficie con una forchetta. Spennellare con il restante albume montato a neve, quindi spolverizzare con il cocco grattugiato.

Cuocere nel forno preriscaldato a 240° (forno a gas) per 40 minuti.

L’aroma del caffè, insieme al cacao amaro, copre del tutto la presenza dei fagioli rossi, utilizzati per sostituire la farina e creare la giusta consistenza del ripieno.