Oltre le apparenze: torta Quaranta alla melarancia

Torta Quaranta alla melarancia

Torta Quaranta alla melarancia

Vista cosi, potrebbe anche non dire niente. Eppure, accompagnata da una semplicissima salsa per torta, la “Quaranta” si arricchisce di un suo valore, nel contrasto fra l’amaro del cacao e il dolce naturale della frutta, con un tocco di noce moscata.

Capita, a volte, di alzarsi molto tardi, mentre gli altri umani dagli orari normali hanno già finito di pranzare. Ancora troppo imbambolati per pensare di consumare un vero pasto, e troppo tardi per fare colazione, che fare?

Corre in aiuto la torta Quaranta, possibile  alternativa per tirare fino a sera, senza vuoti di stomaco. Al massimo, si rimedia a cena, con un piatto di sola verdura.

Dà la giusta carica per risvegliarsi, dopo che mente e fisico hanno voluto restare nel regno di Orfeo il più possibile per recuperare il sonno arretrato e il meritato riposo.

Ingredienti:

40 gr di cocco grattugiato – 40 gr di farina di grano saraceno – 40 gr di frutta secca (nocciole + noci, oppure solo mandorle) 2 mele – 1 arancia – noce moscata – un pizzico di sale – olio di semi di girasole – 1 tazzina di caffè aromatizzato (facoltativo) – 2 cucchiai pieni di cacao (qui, amaro)

Preparazione :

Unire la farina di grano saraceno al cocco. Aggiungere un pizzico di sale, la noce moscata grattugiata, 1 mela grattugiata, la frutta secca spezzettata grossolanamente, il cacao e il caffè. Mischiare bene e, in ultimo, incorporare 2 cucchiai di olio di semi di girasole,

A parte, spremere mezza arancia, unendo al succo una mezza mela grattugiata. Passare al mixer e spolverare leggermente con la noce moscata. Coprire e riporre in frigo.

Si può cuocere in un tegame piccolo antiaderente (leggermente unto con l’olio di semi), a fuoco basso e coperto, per circa 30 minuti, rigirandola a metà cottura.

Fare intiepidire e accompagnare con la salsa alla melarancia, che non ha nulla da invidiare alle solite marmellate tradizionali zuccherose e stucchevoli.

 

 

 

Torta fresca di albicocche, lavanda e caffé

Torta di albicocche, lavanda e caffè

Uno strano effluvio di aromi misti aleggerà nell’aria mentre si prepara questa torta. Innanzitutto, sarà l’abbinamento lavanda – caffè a stupire, sempre che non si abbia già gustato quello lavanda – albicocca, presente  in molte ricette di torte nostrane. Ecco la ricetta, senza uova, senza latte, senza burro e senza lievito… eppure dal risultato soddisfacente.

Ingredienti per la marmellata di albicocche: 300 gr di albicocche molto mature (il peso si riferisce ai frutti snocciolati) – 15 gr di semi di chia, – 1 goccia di olio essenziale di lavanda ad uso alimentare – 2 cucchiaini di stevia (opzionali).

Ingredienti per la base: 200 gr di farina di farro – 50 gr di farina di grano saraceno – 3 mele Golden – 85 ml di caffè espresso – 2 cucchiai di cacao amaro – 5 cucchiai di olio di semi (di girasole).

Marmellata di albicocche, con semi di chia

Preparazione della marmellata: versare le albicocche ridotte a piccoli pezzi in una casseruola. Aggiungere i semi di chia e scaldare a fuoco medio per qualche minuto, mescolando. Quindi, passare al mixer e rimettere la polpa così ottenuta  sul fuoco. Portare ad ebollizione per qualche minuto. Spegnere e fare raffreddare. Aggiungere una goccia di olio essenziale di lavanda e mischiare molto bene la marmellata, a cui volendo, si possono aggiungere un paio di cucchiaini di stevia.

Preparazione della base: In una terrina amalgamare le due farine con le mele grattugiate, mescolando accuratamente. Aggiungere il caffè freddo e, sempre mescolando molto bene, inserire il cacao amaro, il sale e l’olio di semi.

Foderare una teglia ø 20 – 22 cm con carta da forno bagnata e strizzata. Versarvi l’impasto della base che risulterà molto denso e cremoso. Aiutandosi con un cucchiaio, formare un bordo. Se durante la cottura il centro della base si solleva, punzecchiare con una forchetta a fine cottura,  Cuocere per 45 minuti a 200° (forno a gas),

Far raffreddare e versare la marmellata sulla superficie. Porre in frigo per il tempo necessario affinché la torta raggiunga il grado di freschezza desiderato. Per un raffreddamento più veloce, riporre in freezer.

La marmellata ottenuta con questa ricetta rappresenta un’ottima alternativa a quella classica e dolcissima, che copre i sapori naturali degli ingredienti.

 

Cake with fresh apricots, lavender and coffee

A strange mix of pleasant and intense aromas will fill the air, while preparing this cake. First of all, the combination of lavender and coffee will be amazing, provided that the match of lavender  with apricots, which is the basic mix of a number of local homemade cakes, is unknown. Probably and necessarily, a well-balanced mix of unusual ingredients is essential for a successful outcome. Beyond personal preferences, this recipe  with no eggs, no milk, no butter neither yeast might be a surprising experiment.

Apricot jam – ingredients: 300 g very ripe apricots (the weight refers to the pitted fruit) – 15 g chia seeds, – 1 drop of essential lavender oil for cooking  use – 2 teaspoons of stevia (optional).

Cake base – ingredients: 200 g  spelt flour – 50 g obuckwheat flour – 3 Golden Delicious apples – 85 ml espresso coffee – 2 tablespoons bitter cocoa – 5 tablespoons seed oil (sunflower) – 1 teaspoon salt.

Jam preparation: pour the apricots reduced to small pieces in a saucepan. Add  the chia seeds and cook at medium heat for a few minutes, stirring. Put the pulp in the blender and then cook again, bringing to the boil for a few minutes. Switch off and let it cool. Add a drop of lavender essential oil and mix.  Optionally,  a couple of teaspoons of stevia can be added. Store in the fridge.

Base preparation: mix both flours in a bowl, adding three grated apples. Stir thoroughly. While mixing, add  the cold coffee, the bitter cocoa, the salt and the seed oil.

Pour the base mixture, which will be very dense and creamy, in a cake pan large ø cm 20 or 22, lined with wet and squeezed parchment paper. Form an edge by using a spoon.  If the cake rises in the heath of the oven, prick with a fork at the end of cooking, Cook 45 minutes at 200 ° (gas oven),

Let the base cool and pour the jam on top. Place in the fridge or freezer for a reasonable time up to the desired cooling.

The jam obtained by this recipe is an excellent alternative to the classic and very sweet one, which alterates the natural flavors of the ingredients.

Il tempo delle mele e delle clementine

Torta senza zucchero con mele e clementine

Torta senza zucchero con mele e clementine

Se è vero che le mele sono reperibili tutto l’anno, non è così per le clementine. Quindi, meglio approfittare degli ultimi frutti sodi, dolci e gustosi. Come? Magari in questo modo.

Ingredienti

250 gr clementine, private dei filamenti più grossi (circa 5 frutti grandi)

1 mela piccola, tagliata a spicchi

20 gr di zenzero tritato molto fine

1 cucchiaio di cannella in polvere

cacao amaro

1 cucchiaino raso di sale

50 gr di cocco grattugiato

150 gr di farina di grano saraceno

Preparazione

In una terrina unire la farina con il cocco grattugiato, il sale, lo zenzero, la cannella e gli spicchi spezzettati di 3 clementine. Mischiare bene e versare l’impasto in una teglia piccola rettangolare rivestita con carta da forno bagnata e strizzata. Far cuocere a 240° per 30 minuti e poi a 200° per 15/20 minuti o regolarsi secondo il proprio forno.

Nel frattempo, far bollire in acqua gli spicchi della mela, finchè si ammorbidiscono. Scolare e far raffreddare.

A fine cottura della base, disporre gli spicchi interi delle altre due clementine e quelli della mela. Spolverare abbondantemente con il cacao amaro.

Interessante il contrasto del cacao con il succo dolce delle clementine.