Crostata con farina di amaranto e clementine

Crostata con farina di amaranto e clementine

Per chi non teme i sapori rustici, la farina di amaranto offre la possibilità di aggiungere una nota decisa e particolare agli altri ingredienti, come in questa crostata con frutta di stagione: le clementine.

Ingredienti: 150 gr di farina di amaranto – altri 150 gr equamente divisi tra farina di grano saraceno e cocco grattugiato – 9 o 10 clementine – semi di chia – 3 mele piccole -1 arancia bio – olio di semi di girasole o altro – mezzo cucchiaino di sale –

Preparazione della marmellata di clementine: ottenere 300 gr di polpa, privata dei noccioli e dei filamenti più grossi, spezzettarli e  porli in una casseruola su fuoco medio. Quando iniziano a sobbollire, aggiungere  1 o più cucchiai di semi di chia, a seconda della consistenza finale desiderata. Mescolare bene, spegnere il fuoco e fare intiepidire. Passare al mixer, se si vuole ottenere una consistenza uniforme. Quindi, riporre in frigo e lasciare per tutto il tempo in cui si prepara la base.

Preparazione della base: unire le due farine con il cocco grattugiato, mischiandole molto bene. Aggiungere il sale, la scorza dell’arancia tritata finemente e le mele grattugiate, la cui quantità può variare a seconda della consistenza del composto che dovrà riuscire sufficientemente solido da poter essere impastato con facilità. Ottenuto un panetto compatto, foderarlo con carta trasparente e riporlo in frigo per 30 minuti.

Stendere l’impasto per la base tra due fogli di carta da forno leggermente unta con olio di semi, tenendo una parte per le strisce in superficie.

In una teglia ø 22 cm, porre la base e ricoprire con la marmellata. Quindi, ricavare delle strisce dall’impasto rimanente e disporle nel classico modo o casualmente.

Cuocere in forno già caldo a 240° (forno a gas) e altri 20 minuti circa a 200° o regolarsi in base al proprio forno.

Far raffreddare e tagliare a fette.

Il risultato finale sarà leggermente croccante all’esterno, grazie alla farina di amaranto.

Inoltre, l’aggiunta delle clementine e la scorza d’arancia lasceranno un retrogusto leggermente amarognolo che di sicuro non spiacerà a chi preferisce i sapori essenziali e naturali a quelli eccessivamente edulcorati.

Pie with amaranth flour and clementines

Dedicated to those who do not fear rustic flavors, this pie made with amaranth flour adds a strong, special  note to other ingredients. Typical fruit of the cold season, precisely clementines (or tangerines) can be used to create a delicious match.

Ingredients: 150 grams of amaranth flour – another 150 gr of flour, equally devided between buckwheat flour and grated coconut – 9 or 10 clementines – chia seeds – 3 small apples -1  organic orange – seed oil (sunflower or other) – half teaspoon of salt

Preparation of homemade clementine jam: get 300 gr of pulp, deprived of the kernels and the biggest filaments. Chop and place them in a saucepan over medium heat. When they start to simmer, add 1 or more tablespoons of chia seeds, depending on the desired final consistency. Stir well, turn off the heat and let it cool. Use the mixer if you want to obtain a uniform consistency. Then, store the jam in the fridge and leave it as long as you prepare the base.

Preparation of the base: mix both flours with the grated coconut very well. Add the salt, the finely chopped orange zest and the grated apples, the amount of which may vary depending on the consistency of the mixture. Anyway, it must be solid enough to be easily kneaded.

Once obtained a compact dough, wrap it in plastic food paper and put it in the fridge for 30 minutes.

Spread the base dough between two sheets of baking paper, lightly greased with seed oil. Hold some dough apart that will be used for the strips on the surface.

Put the base, together with the backing paper, into a ø 22 cm large pan and cover with jam. Then, make strips from the remaining dough and arrange them diagonally or at random.

Bake in hot oven at 240 ° (gas oven) and another 20 minutes at 200 ° or adjust according to your oven.

Allow to cool and cut into slices.

The final result will be slightly crispy on the outside, due to the amaranth flour.

In addition, clementines and orange zest will leave a slightly bitter aftertaste that will certainly not disappoint those who prefer essential and natural flavors to over-sweetened ones.

Owing to the absence of added sugar, the pie can be better tasted the day after preparation.

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...