99 motivi per preparare una torta di cioccolato fondente e nocciole

Torta cioccolato fondente 99% e nocciole

Torta cioccolato fondente 99% e nocciole

Disassuefarsi dai sapori forti ed edulcorati è possibile. “Ma chi te lo fa fare?” potrebbe essere una domanda diffusa.

A una domanda così si può rispondere in molti modi, naturalmente, ma una volta che ci si abitua non si torna più indietro, perchè? Perchè è come smettere di fumare, di dipendere da qualcosa o qualcuno. Il palato si rigenera e il cervello si resetta.

Così, l’amaro sarà un amaro diverso, il dolce si sentirà all’inverosimile arrivando a nauseare nella qualità –  il più delle volte pessima –  e nelle quantità –  il più delle volte spropositate – a cui si era abituati prima. Il salato idem e ne basterà davvero un pizzico insieme alle tante spezie e aromi a disposizione, di cui prima quasi non se ne conosceva nemmeno l’esistenza, se non per sentito dire.

In barba ai dolci e a mille altri prodotti, già belli che pronti, invitanti per la vista e impacchettati per il consumo di massa, spersonalizzati e presi dallo scaffale solo perchè è più comodo e veloce, torniamo ai fornelli!

Alla fine, per preparare questa torta 99% fondente ci vuole solo un’ora e si conserva in frigorifero per qualche giorno. Almeno si sa di cosa è fatta e sarà un’ora in meno sottratta alla pigrizia sul sofà davanti alla TV, per chi ce l’ha.

Appena sfornata

Appena sfornata

Ingredienti: 

100 gr di nocciole sgusciate – 150 gr di mandorle non pelate e tritate fini – 150 gr di farina di grano saraceno –  2 mele – 2 uova – 50 gr di cioccolato fondente 99% – un pizzico di sale – olio essenziale di vaniglia per alimenti (opzione)

Preparazione:

Passare le mele a fettine sottili nel forno per 15/20 minuti a 240° sulla piastra rivestita con carta da forno. Tritarle fini.

In una terrina mischiare la farina di grano saraceno, le mandorle e le mele tritate, il sale.

Far sciogliere a bagnomaria metà del cioccolato in pochissima acqua. Farlo intiepidire e aggiungerlo ai due tuorli d’uovo. Mischiare e aggiungere alla farina.

Montare a neve i due albumi e aggiungerli un po’ alla volta all’impasto. Quindi, incorporare le nocciole spezzettate a metà e girare delicatamente il composto. Se l’impasto è troppo compatto, aggiungere eventualmente dell’acqua tiepida (solo pochi cucchiai).

In una teglia ø 22 cm  foderata con carta da forno bagnata e strizzata, versare l’impasto. Far cuocere su una griglia per 30 minuti a 240° e poi per altri 15 minuti a 200°. Fare intiepidire nel forno spento. Rigirare la torta su un piatto.

Per la copertura:

Sciogliere a bagnomaria il restante cioccolato con pochissima acqua. Fare intiepidire, aggiungere qualche goccia di olio essenziale alla vaniglia (5 / 6 – non si sentirà l’aroma, ma smorza l’amaro). Versare il cioccolato sulla torta. Quando la copertura si è raffreddata decorare a piacere.

La cottura si intende nel forno a gas. Si gusta al meglio dopo qualche ora dalla preparazione o il giorno dopo, conservandola in frigorifero.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: