Milano – Introduzione (1)

Milano, tra campagna e cemento

Una città mordi e fuggi, dove si arriva per precipitarsi nelle vie della moda e portarsi a casa un capo firmato come souvenir. Una città piuttosto costosa, se vuoi starci da turista per qualche giorno, perché a differenza di altre capitali europee, ancora non può contare su una fitta rete di bed & breakfast e ostelli.

Geometrie urbane

Una città con pochi fiori sui balconi, sulle terrazze e nelle vie del centro.

Una bella addormentata che ancora non ha svelato pienamente le sue vere attrattive, i ricordi, le storie e le leggende, lasciandole sopite senza valorizzarle pienamente, senza farle conoscere davvero con i suoi giardini e i cortili di un’altra epoca, ormai nascosti da solidi portoni perennemente chiusi.

A suo modo, una città d’acqua che era riuscita a sopperire alla mancanza di un porto e uno sbocco fluviale, permeata dal sottile umorismo della gente che riempiva le sue strade nei secoli  e decenni passati.

All’ombra dei cipressi a 20 minuti dal centro

Una città potenzialmente dinamica e ricca di aneddoti, dove quasi ogni angolo ha qualcosa da raccontare e attende ancora di farsi conoscere.

Una città che sa ancora regalare scorci  di un passato non troppo lontano, ma vicinissimi al centro che se non si conoscono pare impossibile crederli a soli 20 minuti da Piazza Duomo.

Questa è la Milano di oggi, ma una volta com’era?          Continua …….

Come nell’800

Milano, scorcio in periferia

Milano, scorcio in periferia

Torre Velasca (anni '50)

Torre Velasca (Progetto anni ’50)

S. Bernardino alle Ossa

S. Bernardino alle Ossa (13° sec.), da sempre conserva un inquietante interno

San Celso, meglio nota come chiesa degli sposi

San Celso, meglio nota come chiesa degli sposi

 

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. mass-homes.com
    Nov 01, 2012 @ 09:41:54

    I’m amazed, I have to admit. Seldom do I come across a blog that’s both educative and engaging, and without a doubt, you’ve hit the nail on the head. The issue is something that not enough people are speaking intelligently about. Now i’m very
    happy that I found this in my search for something concerning this.

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: